La classifica delle migliori canzoni del 2020 (e no, non c’è Alessandra Amoroso)

Fine Dicembre, tempo di bilanci. Uno dei miei bilanci preferiti in assoluto è sottoforma di classifica. Se poi si tratta della classifica dei migliori album, film o libri del 2020 io ascolto , guardo e leggo tutto. Ma tutto proprio.

Per curiosità cerco sull’internet “migliori canzoni del 2020” e sbadabam una lista infinita di siti che propongono tutti la stessa cosa. E la stessa cosa prevede che le migliori canzoni del 2020 siano di Alessandra Amoroso, Baby K, Shade, Irama e compagnia cantante.

Ma io dico.

La classifica delle migliori canzoni del 2020: le più belle non sono necessariamente quelle che vendono di più. Doh.

Ok, magari ho detto una banalità. Ma possibile che le classifiche siano fatte solo dalle views, dalle case discografiche o dai dischi venduti? E la qualità? Dove sta la qualità? Mi ripeto mentalmente sola nella mia cameretta.

A parte qualche esempio virtuoso (leggasi Deer Waves) non ho trovato una, ma dico una classifica delle migliori canzoni del 2020 fatta con qualcosa di originale e non per forza super mainstream.

Qualcosa di qualità, canzoni che abbiano saputo interpretare quest’anno pazzesco, con nuove sonorità, generi, testi o collab fenomenali. E visto che questa classifica non l’ha fatta nessuno, la faccio io. Tiè.

La classifica delle vere migliori canzoni del 2020

Disclaimer #1: tutte le canzoni sono uscite nel 2020, a parte qualche rara eccezione come quella alla posizione numero 8, poi ti spiego perchè.

Disclaimer doveroso #2: nonostante la classifica sia frutto di ore e ore di ascolto di musica di ottima qualità, è doveroso ricordarti che si tratta fondamentalmente del mio gusto personale.

Resta tuttavia il fatto che se non sei d’accordo con il mio podio, dovresti prenotarti una visita dal best otorino in town.

E via che si parte.

20. UMA (CRIANÇA) di Lucas Santtana

Non farti ingannare dal fatto che questo video su Youtube abbia poche centinaia di visualizzazioni. Fidati, ascolta il pezzo di questo cantautore brasiliano e chiudi gli occhi. Chitarra brasiliana, pathos e voce alla Joao Gilberto che ti porteranno direttamente a Rio.

Dove ascoltarla: sulla teleferica che porta alla sommità del Pan di Zucchero alle prime luci dell’alba. Quando si tornerà a viaggiare, of course.

19. TU PIEL di María José Llergo

Continuiamo la wave non anglofona con María José Llergo, la cantante di Pozoblanco che confeziona una registrazione per Colors perfetta. Tra l’altro il testo non è proprio una cosa sentita tutti i giorni, non il solito sole, cuore, amore per intenderci. Ma qualcosa tipo questa:

Tu corazón vacío, Y tus bolsillos llenos, Tol’ mundo quiere ser rico, Nadie quiere ser bueno. No existe nada que compre un corazón sincero, Me da lástima del pobre que sólo tiene dinero.

E sì, sei autorizzato a tradurre con Google Translator se non sai lo spagnolo ma non garantisco per la qualità di quello che ne uscirà.

Dove ascoltarla: sulla Sierra Morena battuta dal vento, d’inverno. Lo so che in Andalusia ed Estremadura ci andresti in estate ma lasciami fare.

18. HEAVENLY MOTHER di Pip Millet

Onesto, soft ed emozionale: sembra un pezzo semplice ma non ti si stacca dalla testa tanto facilmente. La cantante di Manchester secondo noi dovrebbe avere maggior successo. Intanto sei nella nostra top 20 Pip! E scusa se è poco.

Dove ascoltarla: camminando con un po’ di swag in centro città.

17. ME IN 20 YEARS di Moses Sumney

Strano, oscuro e magico. Un pugno nello stomaco e una carezza nello stesso tempo. Di lui abbiamo già parlato anche qui.

Dove ascoltarla: in macchina di notte come nel video. Sì, va bene anche nei dintorni di Vertemate con Minoprio.

16. EUFORIA di Sen Senra

Per continuare a dimostrare che la buona musica non parla sempre e solo inglese arriva Sen Senra con Euforia. Artista indie-spanish dalla giusta vibe, giusto stile, giusto tutto. Prevediamo che sentiremo presto parlare molto di lui. Unico difetto: anche a te questo pezzo da la sensazione che finisca troppo presto?

Dove ascoltarla: sulla spiaggia di Zambujeira do Mar al tramonto.

15. ONE LAST TIME di Moby

Ok, sembra che Moby sia in questa lista solo a dimostrazione che non sono snob e che non ascolto solo artisti semi-sconosciuti. Ma avete sentito questo pezzo? Bentornato Moby.

Dove ascoltarla: in un campo di mais del Nebraska mentre arriva l’ennesimo tornado.

14. LEAVE ME ALONE di Amaarae

Sottile ma potente, questo pezzo è il miglior esempio del nuovo afrobeat del 2020. Amaarae è una artista ghanese nata in America. Musicista e ingegnere, forte ma dalla voce delicata: il pezzo è esattamente come lei, un misto di contraddizioni che diventa un unico perfetto sound.

Non farti scoraggiare dalla pessima grafica del video Youtube qui sopra.

Dove ascoltarla: in onore delle radici ghanesi di Amaarae al mercato di Accra, di mattina presto, per iniziare bene la giornata.

13. CENIZAS di Nikolas Jaar

Minimale, onirico, dark e ipnotico. L’ artista mezzo cileno (mezzo americano) e mezzo matto confeziona una perla rara di sintetismo elettronico perfetta sintesi dell’anno della pandemia. Da evitare l’ascolto se in presa male.

Per un periodo è stato, insieme a Nicola Cruz, uno degli esponenti dell’Andes Step.

Dove ascoltarlo: in uno spazio aperto mentre sta arrivando il temporale. O in camera ad occhi chiusi.

12. ANOMALIE BLEUE di L’Impératrice

Funk francese anni ’70 all’ennesima potenza. Cosa c’è di meglio? E poi diciamocelo, dopo Nikolas Jaar ci vuole qualcosa di uplifting.

Pezzo perfetto che solo a fatica non entra nella top ten.

Dove ascoltarla? in un cafè sulla rive gauche, ça va sans dire.

11. FLORES NO MAR di Populous con Emmanuelle

Uno dei miei pezzi preferiti della strana estate 2020. L’ italianissimo Populous (Andrea Mangia) crea un pezzo dedicato a Lemanjá, che nel culto degli Orisha brasiliani è la regina del mare, protettrice di tutte le donne.

Tutto da ballare.

Un po’ come l’intero album che, spoiler alert, potrei consigliarti come miglior album dell’anno.

Dove ascoltarla: in un qualsiasi dancefloor sulla spiaggia.

Migliori canzoni del 2020: la top ten.

Qui le 10 migliori canzoni indie del 2020, ideali per viaggiare, almeno con la mente.

 

2 risposte a "La classifica delle migliori canzoni del 2020 (e no, non c’è Alessandra Amoroso)"

Add yours

Rispondi a naomipet1 Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: