Musica da presa male: la classifica delle 11 migliori canzoni tristi invernali

Niente, la presa male continua. Se ben ricordate a fine estate abbiamo pubblicato l’articolo dedicato alle 10 canzoni tristi che ci ricorderanno forever la pazza estate 2020. Bello, nè? Quindi perchè non provare anche la winter edition?

Tra una valigia impolverata, un trolley mai aperto, l’intervista all’ennesimo virologo e lo smartworking galoppante abbiamo avuto una idea geniale. Perchè non fare la stessa classifichina anche per accogliere il mesto inverno che ci aspetta?

No, non c’è bisogno di ringraziarci. Sappiamo che vi abbiamo confezionato la perfetta lista di canzoni tristi invernali per accompagnarvi in quella vacanza sugli scii in alta quota, che ovviamente non farete.

Presa male in alta quota: la top 11 delle canzoni tristi invernali

Se riuscite ad arrivare fino in fondo senza prendervi male, non avete capito nulla del senso dell’articolo, ma meritate un premio: lo trovate alla fine.

1. Call Me / Blood Orange & Park Hye Jin

Iniziamo alla grande. Atmsosfere oniriche e invernali per questo pezzo di cui so poco o nulla a parte che è molto bello e che, con questo video, ricorda un giro in bicicletta in città di notte tra le strade deserte. Strade di quale città? Chi può dirlo? Tanto sono tutte città che per il momento non possiamo visitare.

2. Mountains / Message To Bears

In questa canzone due montagne vicine parlano tra di loro. Sono innamorate l’una dell’altra e il loro piano è quello di fuggire insieme prima delle luci dell’alba per iniziare una nuova vita. Mentre le montagne progettano la loro fuga, l’ascoltatore sa che il loro piano è irrealizzabile percjè le montagne non si potranno mai muovere.

In realtà questo pezzo è commovente anche senza conoscere il contesto. Adesso lo è di più.

3. Memoir / Villagers

Indie folk band irlandese che confeziona un gioiello dal testo pazzesco. Chi scrive così, potrebbe anche permettersi di non sapere suonare e cantare. Invece loro lo fanno e anche bene.

So I give myself to strangers,

like I gave myself to you,

but the tenderness are felt,

has been replaced by something new (…)

Every memory is sailing to the kingdom of your soul,

as you patiently await and lose all sense of self-control,

you were the lighthouse to my broken boat,

but I’ve left you behind

4. Mountains (acoustic) / Biffy Clyro

La versione acustica di Mountains dei Biffy Clyro nella playlist da presa male in alta quota. Sì, mi piace vincere facile.

Qui in una vecchia versione del 2011, scelta principalmente per la scollatura di Simon Neil.

5. Take Shelter / Anathema

La canzone perfetta per salire sempre più in alta quota tra tornanti e paesaggi innevati. Il pezzo è magico, arioso e “atmosferico”, passatemi il termine.

Da ascoltare.

6. Blue Ridge Mountains / Fleet Foxes

Lo sapete che le Blue Ridge Mountains esistono davvero? Sono una sezione degli Appalachi e toccano diversi stati nella parte est degli Stati Uniti: dal Maryland fino alla Georgia. Sono una catena montana famosa per avere una tonalità bluastra se viste da una certa distanza.

Che poi la parola “blue” in inglese si usa per quando si è malinconici, tristi, presi male: tutto torna insomma.

7. Sometimes it snows in April / Meshell Ndgeocello

Con questo pezzo meraviglioso, cover di Prince by the way, mi ci vedo proprio a guidare in alta quota tra paesaggi innevati. Guida lenta e cauta mentre fuori nevischia, nell’abitacolo si forma la condensa sui finestrini mentre all’ennesima curva si scorge il passo montano da raggiungere.

Sogna, baby, sogna.

8. Thanks 4 nothing / Nilüfer Yanya

Questo è un pezzo che per davvero mi ha accompagnato in una dis(avventura) in alta quota. Bloccata in un piccolo villaggetto a 2000 metri da una valanga sull’unica strada che collegava il paese alla valle. Mi ricordo che ascoltavo in loop questa canzone mentre camminavo sotto la tormenta di neve aspettando che qualcuno ci comunicasse che potevamo partire.

Io ovviamente speravo il più tardi possibile.

9. Feelings change / Yaeji

Yaeji è una artista coreano-americana che vive a Brooklyn. L’ unico aggettivo che mi viene in mente e che potrebbe calzare a pennello per questa canzone è in inglese in effetti.

Ed è “mellow“: pleasantly smooth or soft; free from harshness, dice il dizionario. Ecco questo pezzo è così, perfetto da ascoltare in una baita davanti al camino a notte fonda, mentre fuori nevica.

10. Doomed / Moses Sumney

Am I vital / If my heart is idle? / Am I doomed?

Mentre Moses si chiede tutto ciò nel ritornello, confeziona un’opera d’arte di minimalismo musicale perfetta per una camminata solitaria tra neve e cieli grigi. Qui in una versione live ancora più bella della radio edit.

11. Plates / Trevor Menear

Avete presente quelle fredde giornate invernali, dove tutto è immobile e le nuvole sembrano cariche di neve? Dove tutto è silenzioso tranne i vostri passi che scricchiolano sulle foglie secche e ghiacciate della stradina nei boschi che state percorrendo?

Ecco se voleste rompere il silenzio per ascoltare una canzone (e una soltanto!) per accompagnarvi in questa lenta camminata invernale dovrebbe essere questa.

Siete fan dei Russian Circle o dei Mogwai? Sì, è quella roba lì.

La playlist delle canzoni tristi invernali

Bravi, siete arrivati fin qui ascoltando tutte le canzoni senza prendervi male? Vi meritate un super premio: ecco a voi la playlist completa delle canzoni tristi invernali, da ascoltare tutta d’un fiato (ma vi consigliamo di no).

 

Una risposta a "Musica da presa male: la classifica delle 11 migliori canzoni tristi invernali"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: