48 ore a Napoli: cosa fare?

Il Vesuvio, Lungomare Caracciolo, la pizza, Spaccanapoli, Piazza Bellini, la pizza, il Vomero, Castel dell’Ovo, la pizza, il Maschio Angioino, le sfogliatelle e la pizza. Avevo già detto pizza?

Comprimere una visita alla città di Napoli in 48 ore è praticamente impossibile ma cerco di farvi delle brevissime liste di cose imperdibili da fare, vedere, mangiare. Il programma è concentrato ma in due o tre giorni potreste farcela! D’altronde: “vedi Napoli e poi muori”.

Cinque cose da vedere a Napoli se si hanno a disposizione 48 ore

napoli cosa fare?

  1. Il Vesuvio

  2. Spaccanapoli e il centro storico

  3. Le Fontanelle

  4. Il Vomero o qualsiasi quartiere vi porti a godervi la vista di Napoli dall’alto

  5. La street art e il graffito di Banksy nascosto

Disclaimer: si tratta della mia personale lista di cose da vedere in 48 ore e non intendo scatenare nessuna guerra (fredda o non). Non ho potuto ovviamente visitare tutto quello che avrei voluto vedere ma vorrei raccontarvi quello che più mi ha emozionato in un limitato periodo di tempo.

Il Vesuvio

Non essendo mai stata a Napoli non immaginavo quanto il vulcano fosse vicino alla città e quanto importante e imponente fosse la presenza del Vesuvio nei panorami cittadini. Spunta in ogni foto, lo vedi dal lungomare caracciolo e dal Castel dell’Ovo. Lo vedi andando in stazione, lo ammiri dall’alto e lo fotografi arrivando in aereo. Un istituzione che rende meraviglioso qualsiasi scatto!

Spaccanapoli e il centro storico

In realtà il centro storico di Napoli è un micro cosmo dal quale non vorresti mai staccarti, a volte ti dimentichi che ci sono altre zone da vedere perchè il mix di pizzerie, chiese, conventi, mercati, negozi, persone è talmente irresistibile da non poterne fare a meno. Questa voce in realtà racchiude più voci perchè all’interno di tre semplici viuzze parallelle troverete la più grande concentrazioni di chiese ed edifici storici da visitare di sempre. So che 48 ore sono poche ma nel centro storico almeno cercate di non perdervi: il Chiostro di San Gregorio Armeno, Il Duomo, Santa Chiara, Piazza Bellini, il mercato della Pignasecca e la Cappella San Severo.

Le Fontanelle

Visitare il cimitero delle Fontanelle è stata per me una esperienza mistica, irreale, disarmante ed emozionante insieme. Non ho mai visitato un luogo del genere e sono sicura che ci saranno pochi altri posti al mondo che mi daranno i brividi in quel modo. Sarà stato il culto delle “anime pezzentelle” o la piccola bara che porta affissa solo una data (1974); sarà stata la leggera brezza calda o l’assenza totale di altri turisti o visitatori ma vi consiglio vivamente di andarci.

Maggiori informazioni o orari direttamente qui.

Il Vomero o qualsiasi quartiere vi porti a godervi la vista di Napoli dall’alto.

Ho visitato il Vomero una domenica mattina, quando le famiglie “bene” di Napoli si apprestavano a recarsi da nonne o mamme per il pranzo della domenica portando con se un bel vassoio di sfogliatelle impacchettato elegantemente, generalmente Scaturchio. L’atmosfera è quasi da borgo, elegante e rilassata e da qui ho potuto godere di uno dei panorami più belli della città. Con sfogliatella di Scaturchio annessa.

La street art napoletana e il graffito di Banksy nascosto

Un’altra cosa che non mi aspettavo da questa città è la creatività, la forza, il colore e l’altissimo livello artistico di alcuni graffiti sparsi per la città. Vi confesso che alcuni sono andata proprio a cercarli come il San Gennario a Forcella; ma altri comparivano all’improvviso, tesori nascosti dietro ad un vicolo o semi nascosti da una bancarella. Gli ultimi sono quelli di Tvboy, famoso per il celebre “bacio” tra Di Maio e Salvini, se non lo conoscete potete scoprire di più qui.

Temi sociali, religiosi o calcistici ma tutti di una bellezza da lasciare sorpresi. Tra questi il famosissimo graffito di Banksy che si trova convenientemente nel centro storico vicino ad una famosissima pizzeria, talmente segnalato dalle guide che me lo stavo pure perdendo.

Qui l’articolo su dove e cosa mangiare a Napoli!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: